Archivi Blog

Majin And The Forsaken Kingdom: la noia fatta videogame

Fottute demo. Quando per la prima volta mi sono avvicinato al mondo di Majin And The Forsaken Kingdom, ho trovato il gioco davvero piacevole. La demo in questione presentava un gioco molto valido: grafica colorata, gameplay curato, interazione con “il bestione” intuitiva, una storia-favola piacevole, tutto sommato un titolo che ai tempi è riuscito a colpirmi. Certo, la demo durava 20 minuti ma le premesse erano davvero ottime considerando inoltre la aspettative pari a zero che avevo sul titolo.Veniamo ad oggi: grazie al mitico Timmons, senza cacare la solita banconota da cinquanta, ho potuto finalmente provare la versione completa del gioco. Avendo provato la demo ho messo il gioco direttamente sulla gamertag principale (ma di questo aspetto ne parleremo in un altro articolo), sicuro come la morte di godermi un’esperienza videoludica di tutto rispetto. E, per la prima ora, è stato esattamente così. Tutti i pregi che avevo riscontrato nella demo erano ben presenti se non addirittura migliorati in alcune aree, con scelte artistiche davvero azzeccate.

I nostri amici di Bandai ci propongono un mondo davvero curato e ben realizzato, colori brillanti, e cura per il dettaglio davvero ottima. La storia procede fluida senza intoppi e i primi livelli scorrono velocemente complice una serie di enigmi non certo degni di un fisico nucleare. Un paradiso per il videogiocatore? NO.

Alla seconda ora di gioco arriva, come un meteorite sui coglioni, il “muro della noia”. Tanto è stato epico il passaggio da divertimento a noia profonda, che mi è quasi sembrato di sentire un bello “SBAM!”. Dopo un paio di ore infatti, ho iniziato ad accusare il colpo: il gioco inizia a farsi ripetitivo, i primi difetti del gameplay iniziano a venire fuori, i continui balletti dei protagonisti iniziano a rompere i coglioni, l’assoluto ritardo mentale del Majin diventa improvvisamente stucchevole (lo stronzo si inciampa e cade dicendo “ahia” almeno ogni 5 minuti). Ecco che il sistema di salto inizia a far incazzare, soprattutto per chi, come me, nei vari platform è abituato a spiccare il balzo proprio al limite della piattaforma, qui si cade rovinosamente nel precipizio di turno. Ecco che si inizia ad auspicare la fine anche perchè andando avanti nella storia il tutto diventa un “cafudda (picchia), salta, raccogli collezionabili , sposta pedane”. Bello. Bella rottura di coglioni. Un discorso a parte poi lo meritano i collezionabili: ce ne sono una Madonna. Ma non solo è la quantità a spaventare, anche il cambiamento giorno/notte fa la sua parte. Dovete sapere infatti che nel gioco è presente sia il giorno che la notte. Ed ecco la fottuta genialata tutta giapponese: mettiamo dei collezionabili che si possono raccogliere solo di notte, sarà fighissimo eheheheh. Non lo è. Per raccogliere tali sfere gialle, è infatti necessario aspettare che la luna faccia capolino. E, se siete stronzi come me, che ne trovate la location appena all’alba, dovrete aspettare circa 30 minuti per attendere la venuta delle tenebre. Geniale.

In definitiva consiglio a tutti di giocarsi esclusivamente la demo del gioco e di evitare il titolo completo per non morire di noia profonda. Giuro su Dio, non fossi un completista malato di mente avrei già mandato a cagare il Majin e tutta la sua fottuta progenie. Ho lì sullo scaffale Batman da iniziare e mi trovo invischiato in questo inferno di sbadigli ed enigmi per minorati mentali. Fottuto Timmons.

Just Cause 2

DIFFICOLTA’:5/10

ORE NECESSARIE AI  1000G : 60/70 0re (anche meno se affrontato subito alla difficoltà max)

OBIETTIVI BASTARDI: 75% di completamento (la strada sarà lunga)

  • E’ sicuramente un gran bel open-world. Vi consiglio di iniziarlo subito alla difficoltà massima in modo da giocarlo solo una volta.  Non è così impegnativa come si può credere, soprattutto perchè il gioco è supportato da un sistema di salvataggio automatico che fa sì che si finisca per non ripetere troppe volte un certo passaggio della storia.  Potenziate da subito il fucile d’assalto ed una pistola, ricordatevi di scaricare il pacchetto gratuito dal live che contiene alcune auto senza le quali l’obiettivo di guidarne 104 sarà IMPOSSIBILE,  iniziate da subito a salire su tutti i mezzi.
  • Affrontate la prima missione principale dopo di che lasciate perdere le altre che vi appariranno e date la precedenza alle missioni delle 3 fazioni ed alle relative roccaforti appena si sbloccheranno.
  • Con un aereo fate un bel giro della mappa a bassa quota in modo da avere più segnalini possibili di cittadine, così con il “teletrasporto rapido” del mercato nero potrete raggiungere più velocemente qualunque località.
  • Per quanto riguarda le sfide date la precedenza a quelle con auto o barche che sono le più facili, dopo dedicatevi a quelle di volo ma non fatele con l’aereo che vi viene messo a disposizione, ma con l’elicottero (possibilmente potenziato al massimo) (il primo,  Rowlinson o qualcosa del genere).
  • Quando individuate una base militare andateci con l’elicottero prima menzionato ( potenziato al max così ha anche 2 mitragliatori) e sparate a tutto ciò che vedete, fatte con questo mezzo vi verranno moooolto più semplici. Volate a bassa quota, distruggete prima le torrette della contraerea e poi verificate se ci sono colonnelli, se ne trovate uccideteli a colpi di mitragliatore dall’elicottero (se affrontati a piedi sono molto più ostici), dopo aver fatto un bel giro per la mappa a caccia di basi militari con colonnelli,  fate un bel giro sui grattacieli, all’aeroporto, al porto e al quartier finanziario di Panau, dove di colonnelli ne troverete in quantità.
  • Ok,  a questo punto avrete fatto quasi tutti gli obiettivi delle uccisioni ecc. ,  ora dedicatevi alla trama principale e portatela tranquillamente alla fine.  Finita la trama vi si sbloccherà la modalità mercenario che vi servirà per portare a termine tutti quegli obiettivi che vi sono rimasti, compreso il peggiore:  arriva al 75% di completamento del gioco.
  • Per fare punti e aumentare la percentuale, andate in giro con il solito elicottero e distruggete tutto ciò che vi capita, andate a raccogliere almeno 150/200 manufatti delle fazioni e completate tutte le città (più piccole sono meno ci metterete) che potete e tutte le postazioni radar (facilissime).  Quando avrete finito il gioco e sbloccato tutti gli obiettivi, a parte il 75%,  mettetevi comunque comodi perchè vedrete la vs percentuale salire dello 0,01 allo 0,03 per ogni cosa fatta, e vi porterà via parecchio tempo.  Il gioco è veramente divertente e godibile ma quest’ultimo obiettivo da un nuovo significato alla parola noia.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: