Archivi Blog

Max Payne 3 – il profumo della vita amara

La vita può cambiare dopotutto.

Nasce un sentimento di liberazione e di consapevolezza del dolore, di un massimo dolore, Max Payne, durante lo svolgersi del gioco e della narrazione; ed è qualcosa a cui si accede fin da subito, fin dal ritornare su un personaggio che nessuno poteva aver dimenticato, dal vederlo in preda al dolore, come sempre, alla disperazione, anche nell’illusiva vita lontano da sbirri, New York, e i tormenti del ricordo di una famiglia sterminata a cui non può e non deve dar pace.

max payne 3 scena finaleMa questa volta c’è Passos, l’uomo del cambiamento apparente ma che garantisce a Max un po’ di pulizia, una vita comunque che valga la pena vivere. L’apparenza, si diceva, poichè ciononostante nulla è diverso da prima. Sembra che ovunque vada la morte lo domini, lo accerchi, lo affondi. E’ di nuovo un carnevale del dolore, ogni cosa fa male anche solo a guardarla, dalla solitudine alcoolica, dalla foto della moglie e della bambina, dagli effetti allucinogeni degli antidolorifici, dal sangue e dalle pallottole.
E’ in fondo il ritratto di un vecchio uomo, quella che Rockstar fa a mio avviso magistralmente, non lontano dal Marston di Red Dead Redemption, ruvido, duro come una roccia arroventata tra le gole dei canyon. Eppure, nonostante egli stesso più volte non si dia pace per quanta merda gli finisca sempre addosso, ha ancora la forza di un toro, la rabbia di un giovane ribelle, aggrappato alla giustizia come Romolo alla mammella della Lupa, stravaccato su quella sommaria se necessario.

Tutto sembra fallire sotto le mani di Max; anzi, tutto fallisce davvero fino all’ultimo minuto dove la storia trova un’epilogo, dove Max trova, almeno in apparenza, il tempo e la voglia di godersi un raggio di sole, in una delle sequenze finali più intense e memorabili nel panorama videoludico dell’ultimo decennio.
Ecco il senso, perchè la vita può cambiare, dopotutto.

Annunci

I titoli HOT 2012 per Xbox 360 – prima parte

Il 2011 è sicuramente stato un anno ricco da ricordare per il numero di titoli degni di nota che sono usciti, come gli attesissimi Skyrim, GOW3 (Gears Of War), Dead Space 2, Mortal Kombat, Dragon Age 2, Crysis 2, Dark Souls (coop a parte), L.A. Noire, (il sottovalutato) Rage, Batman Arkam City, l’ormai “game-panettone” Assassin’s Creed (brand che ormai a ritmo di uno all’anno può essere considerato una specie di tassa che ci accompagnerà fino alla morte) nella versione Revelation, il recupero del brand di Deus EX e sicuramente altri che mi sfuggono in questo momento. Un anno pieno, come non credo ce ne siano stati altri.

E questo 2012? Beh partirei dalla considerazione che se nell’anno precedente le esclusive per la piattaforma xbox erano decisamente inferiori rispetto alla sua diretta concorrente targata Sony, nell’anno corrente saranno praticamente nulle (escludendo ovviamente i titoli kinekt e alcuni arcade), parliamo perciò di uscite per 360 ma che in realtà sono praticamente tutti titoli multi-piattaforma. I prossimi mesi si prospettano grandiosi, con l’uscita di titoli magari meno blasonati dello scorso anno ma comunque molto interessanti e che a parer mio ci riserveranno non poche sorprese e soddisfazioni!Intanto molti di noi avranno ancora moti titoli “hot” da giocare usciti nel 2011, visto che sia per studio o per lavoro il tempo per potersi dedicare a fare l’Hardcore Gamer è comunque per tutti noi limitato… ognuno ha le sue preferenze, ma vediamo quali sono i titoli che vale la pena attendere nei prossimi mesi e quali sono secondo me i motivi per farlo :

Asura’s Wrath– gioco già uscito il 28 febbraio che ha la grande possibilità di dare un sferzata di freschezza alla staticità dei giochi giapponesi, che personalmente amo ma che non nego abbiano bisogno di slegarsi un pò dal loro sontuoso passato e di operare dei cambiamenti in modo da ottenere una bella “rinverdita”!

Max Payne 3 – un brand abbandonato da anni al quale Rockstar ha la possibilità di dare nuova vita. La software-house in questione è normalmente sinonimo di grande qualità, mi aspetto perciò un “GIOCONE” con l’impronta ed il carattere dei precedenti capitoli ma con la grafica e la giocabilità necessaria adesso, per renderlo un rinnovato capolavoro. Qualche perplessità ce l’ho sull’ambientazione nelle favelas brasiliane (c’erano ambientazioni più “comuni” di maggior impatto) e sul multiplayer che non mi aspettavo potesse essere inserito in questo gioco, spero non sia messo lì solo per una questione di moda, vedremo! Uscita 18/5/2012.

Mass Effect 3 – Finalmente la trilogia arriva al suo capitolo finale, sempre più lontana dal suo inizio rpg e sempre più vicina all’action-game ma comunque con un supporto da parte della trama difficilmente paragonabile ad altri brand! Anche qui l’inserimento di una modalità multiplayer che mi auguro sia in coop così da non andare a snaturare uno dei giochi che ha bisogno di meno innovazioni possibili per rimanere un capolavoro. L’aggiunto utilizzo del kinect spero non sia una mera forzatura. Uscita 9/3/2012.

GTA5 – Grand Theft Auto V – gioco capolavoro e “ariete” della Rockstar per il quale il mio primo dubbio è che, a forza di rinvii, possa uscire nel 2012. GTA è sicuramente fantastico dal suo primo episodio, la speranza dei fan è che il titolo possa riavere la libertà di “San Andreas” e che magari la parte online sia più simile a Red Dead Redemption, rispetto ai suoi capitoli precedenti, ovvero più collaborazione e meno competizione, rendendo così anche questo comparto del gioco più godibile e meno frustrante per i completisti. Uscita (ad ora) fine 2012.

Ninja Gaiden 3 – non che lo attendessi con impazienza vista la sua nota difficoltà, la mia speranza è che potesse essere leggermente più abbordabile rispetto ai suoi predecessori, ma direi che il brand ha tutta l’intenzione di continuare con i suoi standard senza curarsi delle nostre possibili tendiniti per cercare di millarlo (“Devil trigger/kensh1ro lee” a parte :-)) Va comunque annoverato nelle attese visto che è ormai impossibile parlare di videogames e ninja senza doverlo citare. Uscita 23/3/2012.

Dragon’s Dogma – all’apparenza veramente interessante, soprattutto se, come sembra, l’open-world di questo gioco, di ambientazione cavalleresco-mitologica, sarà supportato dalla possibilità di una coop a 4 persone. La cosa non dovrebbe sollevare eccessive preoccupazioni ma dopo aver visto la gestione di una semplicissima coop che è stata fatta in “Dark Souls” (ideata direttamente dall'”Ufficio complicazioni Affari Semplici) è ovvio che la tranquillità non è più così scontata.. a rovinare tutto i giapponesi ci mettono veramente un attimo. Uscita 25/5/2012.

Assassin’s Creed 3 – ho amato questo brand , ma inizio ad esserne saturo visto il ritmo con coi sfornano un nuovi capitoli, ma non vanno in mai in ferie? L’attesa dovuta a questo titolo è dovuta soprattutto al cambiare del periodo storico nel quale si svolgerà: La Rivoluzione Americana, chissà che questo non porti una ventata di novità, magari provando anche a migliorare il combattimento in modo che non continuino ad attaccarti solo uno alla volta rendendo il tutto un pò ridicolo, Batman ci ha dimostrato che è possibile! Uscita 30/10/2012

Silent Hill Downpour – questo direi che la si può considerare un “ultima spiaggia” visto che gli ultimi capitoli del brand in questione sono stati accolti con non poca freddezza dai novizi e denigrati dagli estimatori dei primi capitoli. L’augurio che mi faccio è di vedere la saga, grazie a questo nuovo capitolo, risorgere come una Fenice dalle ceneri prodotte dai precedenti. Uscita 30/3/2012?.

Darksiders 2 – ho adorato il primo capitolo, nonostante non gli si possa lasciar passare liscio l’eccessivo scopiazzamento da titoli quali Fable e Zelda. Il gioco aveva carattere era longevo e mai frustrante, se riusciranno anche solo a mantenere i pregi del primo ed a metterci qualche idea originale in più sarà sicuramente un titolo da tenere in considerazione. Uscita 29/6/2012.
Ok per ora ne ho già trattati un buon numero, ma le attese per questo 2012 non sono finite, vi rimando alla seconda parte di questo post che preparerò nei prossimi giorni, nell’attesa sbizzarritevi più che potete con i commenti, non fatemi solo l’elenco dei titoli che non ho elencato, visto che questa è solo la prima parte e visto che comunque non tratterò tutti i titoli ma solamente quelli che a parer mio vale la pena attendere, bella!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: